La candeggina come fonte di luce

Si chiama “Solar Bottle Bulb” ed è l’invenzione di Amy Smith, ingegnere del MIT, che in questo modo ha portato la luce in 10mila abitazioni a Manila. L’invenzione, semplice e geniale, sfrutta le bottiglie di plastica riempite con acqua e candeggina che, fissate nei tetti di lamiera e colpite a 360° dalla luce solare, generano una rifrazione orizzontale fornendo illuminazione pari a una lampadina da 55 watt.

L’acqua diventa potabile se c’è la candeggina

Durante fenomeni gravi quali calamità naturali e disastri ambientali, il rischio che l’acqua si infetti di batteri e virus è elevato. In casi di emergenza come questi, la candeggina si rivela essere un potente ed efficace disinfettante, in grado di purificarla e renderla perfino potabile.

Rifiorisce? Merito della candeggina.

Volete far vivere il più a lungo possibile quel mazzo di fiori così prezioso perché magari non ne ricevete spesso? La soluzione è la candeggina, poche gocce sono sufficienti a tenere l’acqua più pulita e ritardare la formazione di batteri.

CandeginArt. Una nuova corrente artistica?

Vi ricordate la moda anni 80 dei jeans chiazzati? Un ammollo rapido in una bacinella con acqua e candeggina e una bella strizzata e il gioco era fatto. Ora provate con un pennello intinto in candeggina pura e passatelo sopra una maglietta colorata e divertitevi afare il vostro disegno. Non sapete disegnare? Uno spazzolino da denti andrà bene lo stesso. Intingetelo e poi col pollice sfregate le setole schizzando sul tessuto la candeggina. Lavate la maglietta e godetevi il capolavoro. Non vi ricorda Pollock?

Solo il ricordo non l’odore.

A chi non è capitato di tornare dal mare con qualche bella conchiglia per poi doverla buttare a causa del pessimo odore? Bene, sappiate che un po’ di candeggina può eliminare questo sgradevole inconveniente, lasciandovi il solo piacere di un bellissimo ricordo.

Non ci capisco un tubo.

Non serve essere idraulici per capire che i tubi interni della vasca idromassaggio portano acqua di ricircolo e quindi, a differenza di quelli dello scarico, più facilmente soggetti al deposito di particelle d’acqua e formazione di piccole muffe. Ecco che un bicchierino di candeggina unito a 10 minuti di funzionamento della vasca (senza nessuno dentro), disinfetta e igienizza, lasciandovi tutto il sollievo mentale per godervi un meritato relax.